Torna ai risultati

Gambetti Sabatino

Anagrafica

Cognome: Gambetti
Nome: Sabatino
Soprannome:
Luogo di Residenza: Casole d'Elsa (Siena), SŔte (Francia), france (), ventotene (), renicci-anghiari (), rimini (), faeto - foggia (FG), torino (TO), taranto (TA), caltanissetta (), albania (), Barberino Mugello (Firenze), brebant ((marseille)), la seyne sur mer ((var)), port de bouc (bouche du (rhone)), marseille (tardienta), almudevar (), barbastro ((huesca)), perpignan (), tunisi (), tunez (tunis), tunÚz (), palermo (PA), la ciotat (bouche du (rhone))
Data di Nascita:
Luogo di Nascita: Casole d'Elsa (Siena)
Data di Morte:
Luogo di Morte:

Descrizione

Note Biografiche: Nato il 27/12/1877 a Siena SI da Lorenzo e Zelinda Lucchetti. Attivo propagandista anarchico all'inizio del secolo in Italia e all'estero, Ŕ condannato nel 1908 per le proteste del settembre 1907 contro il carovita. Liberato perchÚ beneficia di un'amnistia, viene trasferito a Rimini e vigilato. Occupato nelle officine ferroviarie di Foggia, Torino, Taranto e Caltanissetta. Chiamato alle armi nel 1915 e mandato in Albania, diserta e viene imprigionato. Lascia il carcere nel 1919 per l'amnistia nittiana e nel 1920 si sposta a Firenze. Da qui emigra clandestinamente nel 1924 a Marsiglia. Nel 1927 lavora a La Ciotat (Bouche du Rhone); segnalato a La Seyne sur Mer (Bouche du Rhone), a Port de Bouc (Bouche du Rhone) e a Marsiglia, Ŕ colpito da decreto di espulsione nel 1932. Nonostante l'etÓ avanzata, nell'agosto 1936, arriva in Spagna da Marsiglia (transita da Perpignan) e si arruola nella Colonna italiana. Combatte a Tardienta, Almudevar e Huesca fino all'aprile 1937. Ripara in Francia nel 1937, ma Ŕ fermato a Perpignan e condannato a 12 mesi per violazione del decreto di espulsione. Trasferito a Tunisi nel maggio 1938 Ŕ espulso e si imbarca su una nave per l'Italia: a Palermo Ŕ arrestato e tradotto a Siena. Il 28/5/38 Ŕ confinato a Ventotene per 5 anni, nel settembre 1943 Ŕ trasferito a Renicci-Anghiari, da cui evade l'8 settembre. Torna a Firenze nel dopoguerra
Qualifica: operaio pensionato
Dal:
Al:
Orientamento politico: anarchico
Fonti Generiche: Basi D., La partecipazione degli antifascisti toscani alla guerra civile di Spagna (1936-1939), relatore Gallerano N., Tesi di laurea non pubblicata, UniversitÓ degli Studi di Siena, FacoltÓ di Lettere e Filosofia (Corso di Laurea in Lettere Moderne), A.A. 1993-1994// Antifascisti nel Casellario Politico Centrale, a cura di Dal Pont A., ANPPIA, Roma, 1988-1995, 19 voll. // La Spagna nel nostro cuore, 1936-1939. Tre anni di storia da non dimenticare, AICVAS, Milano, 1996 // Dal Pont A., Carolini S., L?Italia al confino 1926-1943, ANPPIA, La Pietra, 1983 // Cirri R., L?antifascismo senese nei documenti della Polizia e del Tribunale speciale (1923-1946), Nuova Immagine Editrice, Siena, 1993// Lopez A., Dalla Spagna alla Resistenza in Europa in Italia ai campi di sterminio, Quaderno Aicvas n. 3, Roma, 1983 // Lopez A., La Colonna Italiana, Quaderno Aicvas n. 5, Roma, 1985 // ACS CPC // Calandrone G., La Spagna brucia, Editori Riuniti, Roma, 1974 // AA.VV., Dizionario biografico degli anarchici italiani, Volume Primo A-G, BFS Edizioni, Pisa, 2003
Decorazioni:
Brigata di appartenenza: "Colonna Ascaso (Colonna italiana ""Rosselli"")"
Grado:
Forze Armate:
Campo di Internamento:
Causa della Morte:
Eta della Morte:
Tipologia:
???compilazione.noteInterne???: