Fondazione Circolo Fratelli Rosselli

Inserisci una didascalia per l'immagine
Fratelli Rosselli circolo
image_pdfimage_print

Sede e contatti
Spazio QCR, via degli Alfani 101 rosso, 50121 Firenze
Telefono: 055.2658192
E-mail: info@rosselli.org; fondazione.circolorosselli@gmail.com
Sito web: http://www.rosselli.org/
Orario di apertura:  lunedì 14-17, e dal martedì al venerdì 10-13 e 14-17.

Organi direttivi
Consiglio Direttivo: Valdo Spini (Presidente), Fabrizio Barocchi (Vicepresidente e Legale Rappresentante), Lucia Ferretti (Vicepresidente),  Massimo Tarassi (Tesoriere), Tommaso Codignola, Salvatore Damiano, Alberto Del Carlo, Leila El Houssi, Alessandro Guadagni, Pietro Maccari, Piero Manetti, Umberto Pascucci, Riccardo Pratesi, Anna Maria Petrioli, Andrea Puccetti

Breve storia e finalità
Il Presidente della Repubblica ha decretato il riconoscimento giuridico della Fondazione Circolo Rosselli con sede in Firenze, Piazza della Libertà n° 16, il 28 luglio del 1990, con la motivazione che “la predetta Fondazione si propone, principalmente, di promuovere, sostenere e facilitare le attività e tutte le iniziative del Circolo di Cultura Politica Fratelli Rosselli, già operante negli anni 1920-24 e successivamente rifondato nel 1944; favorire e costituire rapporti federativi con altri sodalizi aventi finalità analoghe presenti nel territorio nazionale; collaborare con tutte le istituzioni culturali ed enti pubblici e privati con i qualisi ravvisasse la necessità di stretta cooperazione”.

La nascita della Fondazione ha affiancato, irrobustito ed ampliato la tradizionale attività convegnistica e culturale del Circolo Fratelli Rosselli e della sua rivista “Quaderni del Circolo Rosselli” diretta dall’On. Valdo Spini e giunta nel 2014 al suo XXXIV anno di età.
La Fondazione ha lo scopo di studiare, approfondire e dibattere i principali problemi culturali, politici, economici e sociologici che interessano la società moderna. I fini sociali sono quelli di promuovere riunioni, conferenze, letture, conversazioni e discussioni sui problemi fondamentali che si presentano oggi al nostro interesse. A tal fine la Fondazione collabora con il Circolo di Cultura Politica Fratelli Rosselli e altri circoli e fondazioni in tutta Italia e all’estero.

Le origini: nel 1920 alcuni giovani, tra cui i fratelli Carlo e Nello Rosselli, Piero Calamandrei, Ernesto Rossi, Alfredo e Nello Niccoli, sotto il magistero di Gaetano Salvemini, fondarono a Firenze il Circolo di Cultura (1920-1924). Il Circolo non era un partito, ma una libera palestra di idee, di discussione critica e spregiudicata, deliberatamente aperta alle più varie correnti di pensiero e frequentata soprattutto da giovani, che si riunivano settimanalmente nella casa dell’avvocato Alfredo Niccoli; successivamente, dall’aprile del 1923, il Circolo ebbe una sua struttura ufficiale e una sede in Borgo Santi Apostoli 27 dove, per iniziativa dei fratelli Rosselli, fu costituita un’ampia biblioteca con periodici italiani e stranieri. Fra i dirigenti del Circolo, oltre a Salvemini e ai fratelli Rosselli, vi furono Ernesto Rossi, Piero Jahier, Piero Calamandrei, Enrico Finzi.

Nella fase di violenza fascista che seguì il delitto Matteotti, il Circolo di Cultura, che aveva preso un orientamento decisamente antifascista, il 31 dicembre del 1924 fu devastato e il suo materiale distrutto. Pochi giorni dopo, con decreto prefettizio del 5 gennaio 1925, il Circolo di Cultura fu chiuso. Cominciò la lunga lotta che vide in prima fila i giovani del Circolo di Cultura, dalla pubblicazione del primo giornale clandestino antifascista “Non Mollare” alla fondazione del movimento di Giustizia e Libertà, per opera di Carlo Rosselli, teorico del Socialismo Liberale, all’uccisione a Bagnoles-de-l’Orne in Francia dei due fratelli Carlo e Nello il 9 giugno 1937, alla costituzione del Partito d’Azione.

Il Circolo dopo la guerra: fu proprio il Partito d’Azione fiorentino, guidato da Tristano Codignola, a rifondare nell’ottobre del 1944, dopo la liberazione, il Circolo di Cultura come Circolo di Cultura Politica Fratelli Rosselli (CFR). Inizia così la seconda fase del Circolo con Piero Calamandrei, Presidente. Più recentemente, sono stati Presidenti del CFR Giorgio Spini e Enzo Cheli.

Patrimonio
La Fondazione Circolo Fratelli Rosselli ha un patrimonio librario che conta, allo stato attuale, circa 800 titoli già presenti sul catalogo Sdiaf. Presso i locali della Fondazione è possibile consultare la collezione completa dei “Quaderni del Circolo Rosselli”, rivista trimestrale edita dal 1981.

  • (will not be published)
  • Chi sei?

  • Titolo del tuo contributo*


  • Iscriviti alla newsletter di ToscanaNovecento
  • Puoi usare codice html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>