Centro di documentazione di Villa Lanzi (Campiglia Marittima)

Centro di documentazione di Villa Lanzi (Campiglia Marittima)
Centro_VillaLanzi_CampigliaMarittima
image_pdfimage_print

Sede e contatti
Presso il Parco archeominerario di San Silvestro, via di San Vincenzo 34/b, Campiglia Marittima (LI)
Telefono: 0565.226445
Fax: 0565.226521
E-mail: prenotazioni@parchivaldicornia.it
Sito web: http://www.parchivaldicornia.it/it/centro-doc-villa-lanzi.html

Organi direttivi
La struttura è gestita dalla Parchi Val di Cornia SpA
Presidente: Francesco Ghizzani Marcìa

Breve storia e finalità
Villa Lanzi è un edificio cinquecentesco voluto da Cosimo I de’ Medici per ospitare le maestranze specializzate provenienti dalla Germania, i Lanzi, chiamate a lavorare nelle miniere di Campiglia Marittima. L’edificio fu costruito nel 1556, su progetto di Baldo da Lutiano e, nonostante le consistenti modifiche architettoniche subite, conserva l’originario aspetto residenziale, differenziandosi dai fabbricati di carattere industriale presenti nel Parco di San Silvestro.
La Villa, posta a fianco dell’Ostello di Palazzo Gowett nell’area di Valle Lanzi, fronteggia la Rocca di San Silvestro, ed è oggi il centro di raccolta e conservazione della documentazione relativa agli studi, alle ricerche e ai progetti riguardanti il territorio della Val di Cornia, con particolare riferimento al sistema dei Parchi. Conserva inoltre nel proprio Archivio l’intera documentazione storica prodotta dall’ultima società mineraria (la Miniera di Campiglia S.p.A) che ha svolto attività estrattiva nel Campigliese tra gli anni ’50 e gli anni ’70 dello scorso secolo.
Immersa nella quiete delle colline di Campiglia Marittima e dotata di ampie e luminose sale, Villa Lanzi si presenta anche quale sede ideale per lo svolgimento di corsi formativi, seminari, tavole rotonde e convegni, attività laboratoriali rivolte a scuole primarie e secondarie, meeting o convention aziendali, attività ricreative varie.

Il patrimonio e le attività
Il Centro di Villa Lanzi è nato con lo scopo di promuovere e coordinare le attività di documentazione, formazione, consulenza e organizzazione di corsi sui temi che riguardano la tutela, la gestione e la valorizzazione dei beni culturali e ambientali del territorio.
Molte delle attività già ospitate a Villa Lanzi sono nate in collaborazione con Università italiane e straniere e con Centri di Formazione professionale qualificati con l’obiettivo di creare una saldatura tra formazione, ricerca scientifica e fruizione. L’attività di documentazione riguarda il reperimento e la sistematizzazione di Fondi archivistici (documentari e cartografici) concernenti le attività minerarie svolte nel Campigliese.

All’interno della struttura è in allestimento una biblioteca tematica sull’Archeologia mineraria e industriale e sui sistemi di gestione dei Beni Culturali e Ambientali ed è conservata la documentazione delle ricerche archeologiche, ambientali e naturalistiche svolte negli ultimi anni nel territorio dei Parchi della Val di Cornia. Questa documentazione può essere consultata su richiesta contattando direttamente il centro. Nell’archivio sono inoltre raccolti tutti i progetti che la Parchi Val di Cornia Spa ha prodotto, a partire dal 1993, per la realizzazione del Sistema dei Parchi.

I temi della formazione sono sviluppati sui diversi stadi e livelli del percorso formativo: dalla realizzazione di laboratori didattici per le scuole, a corsi di formazione, master, convegni, seminari, attività di ricerca e meeting in particolare sui temi legati alle peculiarità del territorio (archeologia e architettura del paesaggio, archeologia mineraria e archeometallurgia, geologia etc..) e più in generale sulla gestione dei beni ambientali e culturali.
L’attività di consulenza consiste nella organizzazione di attività di ricerca, di stage e formazione tramite contatti con le Università, con le Agenzie formative, con istituti e centri di ricerca, oltre che attraverso docenze interne di personale specializzato sul sistema di gestione, valorizzazione e conservazione dei beni culturali.
Il Centro offre inoltre la possibilità di affittare le proprie sale per l’organizzazione di convegni, seminari e corsi da parte di soggetti esterni, che possono, su richiesta, usufruire del servizio di segreteria e hostess.
Il Centro Villa Lanzi è aperto tutto l’anno su prenotazione.

 

 

  • (will not be published)
  • Chi sei?

  • Titolo del tuo contributo*


  • Iscriviti alla newsletter di ToscanaNovecento
  • Puoi usare codice html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>