Biblioteca di Area umanistica dell’Università di Siena – Sede di Arezzo

BiblioAreaUmanisticaArezzo
image_pdfimage_print

Sede e contatti
Indirizzo: Campus del Pionta – Viale Cittadini 33, Arezzo
Telefono: 0575 926289 / Fax: 0575 926306
E-mail: direzione.bma@unisi.it
Sito web: http://www.sba.unisi.it/bauma
Orari di apertura: dal Lunedì al Venerdì 8.30-19.30

Organi direttivi
Responsabile: Luca Lenzini

Breve storia e finalità
La biblioteca, istituita nel 1970, si è orientata verso la raccolta di materiale documentario per le esigenze di studio e di ricerca dell’allora Facoltà di Magistero, in ambito linguistico, pedagogico, sociologico, letterario, storico, filosofico, artistico, socio-antropologico.
Il nucleo storico delle raccolte si è arricchito, nel 2002, dei fondi provenienti dai dipartimenti aretini, dando luogo a una raccolta composta da sezioni tematicamente e formalmente strutturate e altre, pur tematicamente coerenti, inglobate nella raccolta generale.
Al primo gruppo appartengono i fondi speciali, delle sezioni: Grand tour, Letteratura di viaggio, Fondo aretino, Fondo antico. Al secondo gruppo si possono ricondurre importanti nuclei tematici, come quello delle scienze della formazione, delle lingue (tra le quali anche russo, cinese e arabo), delle scienze umane, degli studi di genere, ecc.
Un caso a parte è quello rappresentato dai doni, raccolte la cui identità risiede negli studi e nelle ricerche del donatore, che ne ha determinato genesi e sviluppo. Tra questi si segnalano i Fondi Brezzi, Felici, Gianni, Lo Cascio, Pascucci, Renzi, Sancipriano.
Le tradizionali collezioni a stampa si integrano con i documenti disponibili in formato digitale, attraverso la consultazione della piattaforma unica di ricerca OneSearch.

Attualmente la biblioteca sviluppa le proprie collezioni coordinandosi con le esigenze scientifiche e didattiche espresse dai principali corsi di studio attivati presso il Dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale, e continuando il completamento delle collezioni storiche.
La biblioteca provvede ad acquistare, in copia cartacea o digitale, tutti i testi inseriti nei programmi dei corsi attivati nella sede di Arezzo.
La biblioteca dispone di ampi spazi per lo studio e la ricerca. Nelle sale di lettura, tutte a carattere tematico, ed in gran parte dello spazio aperto al pubblico, è collocato il materiale librario a scaffale aperto, al quale l’utente può accedere liberamente, depositando negli appositi carrelli i documenti consultati.

Patrimonio
La Biblioteca possiede oltre 125.000 monografie cartacee e 1000 periodici, tra cartacei e digitali, circa 200 dei quali in corso di abbonamento o continuativamente donati, specializzati nelle discipline linguistiche, pedagogiche, letterarie, storiche, artistiche, socio-antropologiche, filosofiche.
Gli ultimi fascicoli dei periodici correnti sono liberamente consultabili dagli utenti negli espositori del corridoio principale della Biblioteca, disposti per argomento. Per consultare le annate arretrate dei periodici correnti e per i titoli dismessi, conservati nei depositi, è necessario rivolgersi al personale del Front-office. I periodici sono esclusi dal prestito.
La Biblioteca dispone di una mediateca, con accesso dalla Sala dei Grandi, attrezzata per la visione di documenti audiovisivi e sonori (film, documentari, spettacoli teatrali, opera e musica classica), anche in formato VHS.
I documenti, collocati nella stanza per una immediata visibilità, sono ricercabili, come gli altri documenti, all’interno della piattaforma OneSearch.
È possibile visionare anche materiale non di proprietà della Biblioteca.

  • (will not be published)
  • Chi sei?

  • Titolo del tuo contributo*


  • Iscriviti alla newsletter di ToscanaNovecento
  • Puoi usare codice html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>