apr 2017
21
A Capolona “L’ha detto la radio” con Antonio de Robertis

image_pdfimage_print

Venerdì 21 aprile ore 21,15, va in scena al Teatro Fulgor di Capolona la storia della radio dal primo annuncio del 6 ottobre 1924 all’inizio di questo secolo raccontata da Antonio de Robertis. Un racconto/spettacolo che scorre lungo il tempo grazie a documenti sonori e immagini d’epoca ed impreziosita dalla musica del Novecento eseguita Teresa Morandini, al flauto, e Cesare Valentini al pianoforte.
La radio resta un mezzo di comunicazione non solo di grande fascino ma anche quello più diffuso al mondo ed è come un vecchio amore con cui si cresce insieme, nel cambiare dei tempi e delle generazioni. E’ stata la radio la prima a rendere possibile una modalità di trasmissione delle notizie a livello globale. “L’ha detto la radio”: espressione diffusa fino a pochi anni fa, a significare la “fonte” delle notizie e della verità. Forse perché trasmettendo la voce, trasmette lo strumento più antico dell’uomo: la voce appunto, che racconta, consola, informa, inventa e che non può essere sostituita nonostante internet.
Il racconto/spettacolo di Antonio de Robertis con musiche eseguite dal vivo da Teresa Morandini e Cesare Valentini è l’appuntamento quindicinale della rassegna FulgorAzione con la Direzione Artistica del M° Roberto Fabbriciani. La Rassegna è una idea della Associazione culturale Fulgor dell’Artista Giacobbe Giusti e del Comune di Capolona ed ha il sostegno in qualità di sponsor di Estra, Calzaturificio F.lli Soldini e Coingas.

  • (will not be published)
  • Chi sei?

  • Titolo del tuo contributo*


  • Iscriviti alla newsletter di ToscanaNovecento
  • Puoi usare codice html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>